Mé Parté - Sito Ratatue

Vai ai contenuti

Menu principale:

Mé Parté

Canzoni Quàter Bòte
Mé gó de partì,
gó piö nagót de pirdì
gó penhàt e pò ó decidìt
de ‘ndà ndó ghè de laurà

Fó hó ‘n fagòt de i mé stràh
è apenå quàter e zó a là mé cà
hè pàrte e ndó vià el mé póer bubà
‘na bócå de meno l’garà de hfamà

Pàrte, mè hà che pàrte,
che prónte iè già le càrte .
e scùlte la mé cosciènhå
che dìh: “tè ocor pasciènhå”.

Pàrte, mè hà che pàrte,
finchè ghè harà la lünå .
e làghe ché la mé zét,
no ‘n hércå de la fürtünå.

Hó zùen e fórt
e gó miå porå del mónt .
chèl che me hpètå
le ‘n viàh iscé lónc .
ma hpére pròpe de fà ‘n pó dé hólcc .

La mamå la lüciå giamò
ma ghè hè amò du fredèi dè leà fò
biglièt per le mà domà dè matìnå
mè ‘mbarcheró pèr l’Argentìnå.

Pàrte, to dìt chè pàrte,
chè prónte îè già le càrte .
E scùlte la mé cosciènhå
chè dih: “tè ucurirà pasciènhå”.

Pàrte, to dit chè pàrte,
e giügheró iscé lé mé càrte .
banduneró la mé cà,
tanto stôói ché a fà.

An hé apénå partìcc
ma 'n hé già 'n pó htrimìcc.
quàta zét ‘n viàh,
la làha ndré la hò cà .
ma nüghü che hà mìå
chél che ‘h và a troà

Ghè hè fónne e pò a pì
harài contécc de partì ?
E la nòt àrde hó,
ghè la lünå e le htèle
hègnerai po’ argót ?
Ìte piö bèle ?.

An hè partìcc,an hè già partìcc,
tücc anhèmå, coi nòh vihtìcc .
an hcùltå i nòh penhér,
è già cambiàcc, de chèi de gér .

Pàrte, anhèmå a chèhtå zét,
per ìgå en po piö botép
Ma lahàt la nohå cà,
tanto… an stàa lé a fà.

Pàrte, to dit che pàrte,
e giügheró iscé le mé càrte
Banduneró la mé cà
tanto…. stôói che a fà.
Io   devo partire,
non ho più niente da perdere,
ci ho pensato ed ho deciso
di andare dove c’è lavoro

Faccio un fagotto con i miei stracci,
che sono pochi e, a casa mia,
se parto e me ne vado il mio povero padre
avrà una bocca in meno da sfamare.

Parto, mi sa che parto,
i documenti sono già pronti,
ascolto la mia coscienza
che dice "ti servirà pazienza"

Parto, mi sa che parto,
finché si sarà la luna,
lascio qui i miei cari,
vado in cerca di fortuna.

Sono giovane e forte
e non ho paura del mondo,
ciò che mi aspetta
è un viaggio così lungo,
ma spero proprio di poter fare un po’ di soldi

La mamma già piange,
ma ha altri due figli da allevare
Ho il biglietto in mano e domani mattina
mi imbarcherò per l’Argentina

Parto, ti ho detto   che parto,
i documenti sono già pronti
e ascolto la mia coscienza
che dice “ti servirà pazienza”

Parto, ti ho detto che parto
e giocherò così le mie carte,
abbandonerò la mia casa,
tanto …cosa sto qui a fare.

Siamo partiti da poco,
ma siamo già un po’ spaventati:
quanta gente in viaggio,
lascia la propria casa
e nessuno sa
cosa troverà

Ci sono donne e bambini,
saranno poi contenti di partire ?
La notte guardo in alto,
c'è la luna e le stelle
indicheranno qualcosa ?
vite migliori ?

Siamo partiti, siamo già partiti
tutti assieme, con i nostri vestiti
diamo ascolto ai nostri pensieri,
che sono già diversi da quelli di ieri.

Parto con tutta questa gente
per andare a stare meglio,
abbiamo lasciato la nostra casa
tanto… cosa ci stavamo a fare ?

Parto, ti ho detto che parto
e giocherò così le mie carte,
abbandonerò la mia casa,
tanto.... cosa sto qui a fare.
Per news ed eventi visita
la Nostra pagina Facebook
Torna ai contenuti | Torna al menu