Püt Vècc - Sito Ratatue

Vai ai contenuti

Menu principale:

Püt Vècc

Canzoni Quàter Bòte
 
Dó lónch e tràt, lé höl rihàt,
tè löcet per önå matèlå ché la gà int’àgn.

Dai dehedàt, tè hé malàt,
tè viàget có la tò htampèlå
i hinquànta è pahàcc.

Ön lifrucù, le ‘n dèl cantù,
tè hét an püt vècc
dè la mamå la dihperasciù.

Fà miå al ligòh, htagå dè dòh,
hércå ‘na fónna piö ‘n démå
e mètet a poht.

A colasciù, pà e magù,
tè pàhet al dé an hapàte
denàcc a la televisiù.

Dehbrànet fò, cambiå parlà,
tirå hö le màneghe
e aidå ‘l tò ècio ‘n dèl hò laurà.

Ardå chè al mònt, ghè n’é per töcc,
l’è a hé dah dè fa
ché lé ròbe lé cambiå culùr.

Önå matìnå, té ‘ncóntret la Gìnå
póerå vedovå dèl maresciàl
dè la htradàl dè Bré.

Lé la t’envìdå, an dèl hò giardì,
al fiùr l’è pahàt
ma ‘l te pàr ch’èl perfüm al tè càe ‘l rehpìr.

Quàter paròle, an pér dè bicér,
pò la tè ardå e l’amor
vi travolge con il suo destrier.

Fà miå ‘l bambòh, haltègå adòh,
la hò pensciù là tè dà dè maià
tè faré amò ‘l ligòh.

Ön àn l’è pahàt e oramài tè ghé troàt,
chi t’à mitìt al colàr
a tüdo ‘n cà dè pahtùr bergamàhc.

Chè nohtàlgiå, malìnconiå,
a cà con la mamå
tè héret lodàt come ‘l Gesù messia.
 
 
Sei lì sdraiato sul ciottolato
Piangi per una ragazza che ha vent’anni

Dai sveglio… sei malato
Viaggi con la tua stampella
e i cinquanta sono passati

Un nullafacente, lì nell’angolo
Sei un vecchio zitello
della mamma la disperazione

Non fare il fannullone,staccati da lei
Cerca una donna che faccia per te
e mettiti a posto

A colazione pane e magone
Passi la giornata in ciabatte
davanti alla televisione

Svegliati… cambia modo di parlare
Rimboccati le maniche
e aiuta tuo padre nel suo lavoro

Guarda che al mondo ce n’è per tutti
E’ sufficiente darsi da fare
che le cose cambiano colore.

Una mattina incontri la Gina
Povera vedova del maresciallo
della stradale di Breno

Lei ti invita nel suo giardino
Il fiore è appassito,
ma il profumo sembra toglierti il respiro.

Quattro chiacchere, un paio di bicchieri
Poi lei ti guarda e l’amor
vi travolge con il suo destriero

Non fare il bamboccio buttatici addosso
La sua pensione ti darà da mangiare
e farai ancora il fannullone.

Un anno è passato ed ormai hai trovato
chi ti ha messo il collare
come a un cane pastore bergamasco

Che nostalgia, malinconia
a casa con la mamma
eri lodato come il Gesù Messia….
 
Per news ed eventi visita
la Nostra pagina Facebook
Torna ai contenuti | Torna al menu